Notizie storiche e culturali

Amaretti di Modena - Notizie storiche e culturali

I primi amaretti morbidi furono probabilmente preparati a Spilamberto, comune della provincia di Modena. Ogni casa aveva un proprio metodo di preparazione dell'impasto e questo spiega perché gli amaretti erano leggermente diversi da una famiglia all'altra.

La produzione commerciale iniziò verso la metà dell'ottocento, sempre a Spilamberto e nei primi anni del novecento gli amaretti comparvero anche nei negozi di Modena. Una delle prime versioni fu quella della famiglia Fini che preparò con un impasto leggermente più croccante e aromatizzato gli “amarelli” e li mise in vendita nelle proprie salumerie, dopo averne riscosso grande gradimento nel famoso ristorante.

Gli amaretti sono presenti nel ricettario di Ferdinando Cavazzoni, credenziere di casa Molza e nel ricettario Melloni 1886, ripostiere della corte di Modena, oltre che in numerose altre pubblicazioni più recenti.